L’intervento di brachioplastica o lifting delle braccia è indicato per correggere la lassità dei tessuti molli delle braccia, con cute sovrabbondante e grinzosa accompagnata o meno da eccessivo accumulo di tessuto adiposo.

Questa tecnica può essere utilizzata singolarmente o in associazione alla lipoaspirazione. L’eccesso di cute e di grasso è rimosso e la cute ridistribuita e suturata. Il risultato è un braccio più snello e levigato. Tuttavia residueranno delle cicatrici differenti in relazione all’entità del difetto iniziale, di cui dovrete comprendere bene il decorso e l’estensione.

In casi selezionati, nei quali le braccia pur presentando tessuto adiposo eccedente hanno mantenuto un grado accettabile di elasticità cutanea residua, è possibile effettuare la sola lipoaspirazione delle braccia, eventualmente in associazione alla radiofrequenza o ad altre tecniche di rassodamento, evitando così le lunghe cicatrici della brachioplastica.

La perdita di tonicità e l’alterazione del profilo delle braccia con comparsa di afflosciamenti o solchi, può essere la conseguenza di cambiamenti di peso o della scarsa elasticità e invecchiamento cutaneo. Alcune persone, per predisposizione genetica, presentano questo problema più precocemente e più marcatamente di altre. L’attività muscolare non agisce sulla cute quindi, lo sport e la palestra migliorano il tono dei muscoli sottostanti ma non eliminano il tessuto grinzoso.